Archivio tag: sintomo

Attenti al Lapsus. Il messaggio che Dedalus vuola lanciare

IMG_3734-0.JPGOggi ho solo voglia di ringraziare. Trovo sempre straordinarie le persone che sanno incontrare gli altri partendo dalla propria mancanza, dalle proprie difficoltà e non nascondendosi dietro la propria immagine, i propri titoli e la propria funzione pubblica.
Quindi per cominciare grazie Assessore Nadia Monti che venerdì sera sul Divano della Red Square, alla festa dell’ Unità, ha testimoniato la sua umanità, la sua passione e la sua professionalità. Mettendo in gioco la sua storia personale ha sottolineato con forza il messaggio che Dedalus vuole lanciare con Attenti al Lapsus: si può parlare della sofferenza, del sintomo, del disagio. Si può dire qualcosa degli inciampi della propria vita.

Continua a leggere

Mi accendo troppo in fretta: il fenomeno dell’eiaculazione precoce


Ansia da prestazione
Il fenomeno dell’eiaculazione precoce

Negli ultimi tempi ho più volte visto in tv una pubblicità sul disturbo dell’ eiaculazione precoce.

Il video dura solo qualche minuto in cui sono presenti due cerini che raffigurano un uomo e una donna nel letto durante i preliminari. Dopo qualche istante dall’inizio, il cerino maschio arriva all’apice della passione, interrompendo di conseguenza il rapporto sessuale appena iniziato. Tutto finisce in qualche secondo con la delusione del cerino donna.

La pubblicità termina con una voce fuori campo che informa di rivolgersi ad un medico se si presenta l’eiaculazione precoce perché è una malattia e si può curare.

E’ vero questo sintomo è curabile, un uomo non è per forza destinato a convivere tutta la vita con questo disagio. Ogni volta che si presenta un disturbo sul corpo, è necessario, per comprendere il problema e per rendere efficace il trattamento, individuare se la causa è da attribuire ad una disfunzione organica, in tal caso, bisogna rivolgersi ad un medico o se l’origine del disturbo è da ricercare altrove, a livello psicologico come vediamo su www.dedalusbologna.it.

L’ansia da prestazione

Dicevo prima, la pubblicità non mente, l’eiaculazione precoce si può curare e può essere uno dei tanti effetti della comparsa della cosiddetta “ansia da prestazione”.

Continua a leggere

Cocaina e cannabis: quali “rimedi” assolvono?

dip da sostanze

Il consumo di sostanze

La relazione che il Dpa (Dipartimento politiche antidroga) ha redatto sul consumo di droghe in Italia, considerando l’anno 2012 e i primi sei mesi del 2013, esordisce annunciando un calo del loro utilizzo.

L’incipit sembra incoraggiante.

Tuttavia, proseguendo nella lettura emerge una discordanza per quanto riguarda la cocaina: mentre  alcuni dati segnalano una contrazione costante dopo il 2007, l’analisi delle acque reflue effettuate da un Istituto commissionato dal Dpa indica, al contrario, alte concentrazioni di cocaina nelle fognature di alcune grandi città italiane, tanto da rilevare un incremento nell’uso di cocaina rispetto al 2011.

Ma il dato che allarma di più il Dipartimento è l’aumento del consumo di cannabis, soprattutto tra i più giovani  che sarebbe, secondo gli studi, correlato alla diffusione di siti internet che promuoverebbero il consumo di tali sostanze.

Questa relazione dà lo spunto per soffermarsi sulla scelta e sull’uso della sostanza da parte del “consumatore”.  La scelta che un soggetto fa del tipo di droga con cui stordirsi, per la psicoanalisi e per noi psicologhe di Dedalus Bologna, non è casuale ma dice qualcosa della funzione che viene a ricoprire per lui. Una delle più grandi difficoltà che si ha nella cura di persone che soffrono di dipendenza da sostanze, uno degli approfondimenti di www.dedalusbologna.it, è il fatto che il ricorso alla droga non sia avvertito come un sintomo ma piuttosto come un “rimedio”.

L’angoscia dell’Altro

Potremmo isolare due tipi di “rimedi” che possiamo ricondurre all’utilizzo di queste due droghe. Continua a leggere