Archivio tag: trauma

Catfish: il problema del corpo nelle vittime di bullismo

imageIl vissuto sui media

Catfish è una trasmissione che va in onda su MTV http://ondemand.mtv.it/serie-tv/catfish-false-identita da qualche tempo. Prende le mosse dalla storia accaduta all’ ideatore-presentatore Nev. Era incappato in una lunga relazione on line fino a scoprire che la ragazza di cui si era innamorato non aveva le sembianze che dichiarava attraverso foto e profili sui social network.

La delusione per questo incontro col corpo reale di Angela ha portato Nev a ricercare in giro per gli USA storie simili alla sua.

Cosi inizia la trasmissione: ogni breve puntata racconta la storia di una coppia etero o omosessuale che ha una relazione virtuale e che durante le riprese farà il suo primo incontro nella realtà. Ben costruita ed originale nel’ approccio con i ragazzi fa emergere problematiche che spesso noi psicologhe di Dedalus a Bologna ci troviamo ad affrontare. Ogni puntata meriterebbe un commento ed una riflessione approfondita, ma tenterò di isolare alcuni filoni generali che vale la pena tenere a mente.

Continua a leggere

Commento al servizio delle Iene “Sesso curativo o stupro?”

IENE“Sesso curativo o stupro?”

Paola è una ragazza di 24 anni che soffre di un disturbo alimentare in seguito a una violenza sessuale avvenuta in adolescenza. Si rivolge a una psichiatra per avere un aiuto.
Dietro un dramma così grande c’è una ragazza che ha la forza di rivolgersi a qualcuno che si presuppone essere competente per aiutarla.
Ma, invece, cosa accade? Succede che la psichiatra in questione comincia “strane pratiche” con la sua paziente. Usa pendoli e carte per predirle il futuro, le dice con chi non deve uscire, di lasciare il ragazzo e di leggere libri di cultura sciamanica che parlano di “sessualità curativa” ovvero di una guarigione possibile attraverso il sesso praticato con un “curandero”.
Poco dopo insiste perché vada di persona da lui assicurandole che la guarirà; il curandero le dice che devono avere rapporti sessuali e lei se ne va. Ma tornata dalla psichiatra e raccontatole l’accaduto questa, nuovamente, la spinge a tornare dal curandero perché, a suo dire, le farà superare i suoi problemi; la ragazza torna da quest’ uomo di 69 anni, con cui ha un rapporto sessuale nonostante lei piangesse. Un mese dopo tenta il suicidio. Continua a leggere